Glicemia bassa e alta

Glicemia bassa – ipoglicemia

Ipoglicemia significa “glicemia bassa”. A volte viene chiamata “ipo” e può verificarsi in qualsiasi momento del giorno o della notte. Si parla di ipoglicemia quando il corpo non ha sufficienti quantità di glucosio (zucchero) per produrre energia o quando il livello di glicemia è uguale o inferiore a 70 mg/dl.

I segnali e i sintomi che indicano ipoglicemia sono:

  • fame improvvisa ed eccessiva
  • mal di testa
  • vista offuscata
  • tremori
  • debolezza/stanchezza
  • sensazione di calore; sudore freddo
  • battito cardiaco accelerato
  • ansia/nervosismo
  • irritabilità

Che cosa fare in caso di glicemia bassa o ipoglicemia :

  • Effettuare un test glicemico (Autocontrollo glicemico) per valutare la glicemia e confermare se sia uguale o inferiore a 70 mg/dl
  • Applicare la regola del 15:
    - Assumi 15 grammi di un carboidrato ad azione veloce, ad esempio un bicchiere di succo di frutta, tre o quattro cucchiaini (1 cucchiaio) di zucchero sciolto in acqua, oppure cinque o sei caramelle
    In alternativa -- puoi assumere glucosio in gel o in compresse (controlla l’etichetta per verificare a quanto corrispondono 15 g di glucosio)
    - Attendi 15 minuti e controlla nuovamente i livelli glicemici:
    - se il livello di glicemia è ancora basso, continua a:
    alternare l’assunzione di 15 g di glucosio con un’attesa di 15 minuti prima di eseguire il test della glicemia fino a raggiungere un valore che stia nell'intervallo glicemico
  • Assicurati di consumare, successivamente, un pasto per prevenire un’altra reazione di glicemia bassa (la risposta glicemica all’assunzione di glucosio come sopra descritto, è infatti transitoria e va quindi supportata successivamente)
  • Se i sintomi persistono, contatta il tuo medico

Glicemia alta: iperglicemia

La glicemia alta si può verificare quando la dieta, l'attività fisica e la terapia non sono correttamente bilanciati: alimentazione scorretta, attività fisica insufficiente e terapia farmacologica inadeguata. Si può presentare anche quando non stai bene o sei sottoposto a stress. Se i livelli di glicemia sono alti, potresti essere più esposto al rischio di infezioni e un’infezione, a sua volta, può causare un ulteriore aumento della glicemia.

Segnali dell’iperglicemia

L’iperglicemia, o glicemia alta, è l’indicatore chiave del diabete, ossia il parametro che definisce la malattia stessa; pertanto i sintomi sono gli stessi del diabete. Essi comprendono:

  • aumento della sete e bocca asciutta
  • necessità di urinare spesso con perdita di liquidi che, se non compensata, può portare a disidratazione
  • mancanza di energia e stanchezza estrema
  • vista offuscata

Cosa fare in caso di glicemia alta

  • Chiama il medico per verificare se è necessario modificare la terapia
  • Controlla regolarmente la glicemia
  • Bevi più acqua per facilitare l'escrezione renale dello zucchero in eccesso dal sangue
  • Se la glicemia è inferiore a 300 mg/dl (16,7 mmol/l), svolgi un’attività fisica moderata
  • Se la glicemia supera 300 mg/dl (16,7 mmol/l) e sono presenti chetoni nell’urina, evita di svolgere attività fisica
  • Riduci e bilancia correttamente le porzioni di alimenti nei pasti che seguono

Registrazione dei risultati dei test glicemici

  • Tieni a portata di mano un diario su cui registrare manualmente le letture dei test della glicemia
  • I diari sono disponibili presso l’ambulatorio del tuo medico, nei centri medici e anche online
  • Aggiorna sempre il tuo diario e portalo con te quando vai dal medico per le visite, per consentire a lui e alle infermiere di avere una visione più chiara del tuo andamento, il che li aiuterà a prescriverti il piano terapeutico corretto
  • Se possibile, utilizza un diario elettronico che consente lo scarico automatico dei dati dal glucometro allo smartphone, tablet o PC, permettendoti di archiviare tutte le informazioni importanti e di averle disponibili ogni volta che sia necessario
4.962965
su 27 visitatori votanti..